Di seguito trovate tutti i lungometraggi distribuiti da Artex Film, indipendentemente o in collaborazione con altri partner. Per qualsiasi informazione o per proporre uno dei lavori nel vostro cinema contattateci subito a info@artexfilm.com


RED LAND – ROSSO ISTRIA

RED LAND – ROSSO ISTRIA. Trailer

Paese di produzione: Italia
Anno:
2018
Durata:
150 minuti
Genere:
drammatico, storico, guerra
Regia:
Maximiliano Hernando Bruno
Produttore:
Maximiliano Hernando Bruno, Alessandro Centenaro
Casa di produzione:
Venice Film, Rai Cinema (in collaborazione)
Distribuzione in italiano:
Artex Film, Venice Film

Il 25 luglio 1943 Benito Mussolini viene arrestato e l’8 settembre si annuncia l’armistizio di Cassibile, firmato il 3 settembre, che condurrà al caos. Il Regio Esercito non sa più chi è il nemico e chi l’alleato e ciò porta i soldati ad essere abbandonati a se stessi nei vari teatri di guerra.

Le popolazioni civili Istriane, Fiumane, Giuliane e Dalmate si trovano ad affrontare un difficile rapporto con i partigiani jugoslavi (guidati da Josip Broz Tito), che avanzano in quelle terre combattendo contro i nazifascisti. In questo drammatico contesto storico avrà risalto la figura di Norma Cossetto, giovane studentessa istriana, laureanda all’Università di Padova, arrestata e uccisa dopo aver subito violenze da parte dei partigiani a causa del padre, che era un dirigente locale del partito fascista.

A Norma Cossetto nel 2005 venne conferita la medaglia d’oro al valor civile dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.


VAJONT: PER NON DIMENTICARE

Vajont: per non dimenticare – Trailer del film

Questo lungometraggio è composto dall’unione dei seguenti due documentari:

Vajont ’63 – Il Coraggio di Sopravvivere
Durata: 52 min
Regia: Andrea Prandstraller
Anno di produzione: 2008

Vajont, una tragedia italiana
Durata: 80 minuti
Regia: Nicola Pittarello
Anno: 2015
In collaborazione con SD Cinematografica
Cast: Giancarlo Previati, Stefano Antonucci, Alvaro Gradella, Alessandro Bressanello, Vasco Mirandola

Durante la tarda sera del 9 ottobre 1963, in Veneto, una grandissima frana di 250 milioni di metri cubi di terra si stacca dal monte Toc e precipita all’interno del bacino d’acqua artificiale creato dalla diga del Vajont, che si trova nella parte settentrionale della regione, sulle montagne. La frana solleva un’onda alta qualche centinaio di metri che scavalca la diga e travolge il centro abitato di Longarone situato ai piedi della diga. Il paese viene completamente distrutto. Durante quella notte 2000 persone sono passate dal sonno alla morte in pochi istanti.

I due documentari trattano, a 50 anni dalla tragedia, una delle più gravi catastrofi europee dal dopoguerra ad oggi. Nel corso del film, si ripercorrono i momenti della tragedia grazie alle testimonianze dei protagonisti di quel drammatico evento, che ha distrutto interi paesi e villaggi.